Critico d'arte – Curatore esterno museo MACA – Acri (Cs)
  • Claudio Polles

1015 La Leggerezza della Scultura – Cerrina Monferrato

Gli artisti: Corrado AMBROGIO, Domenico CASTALDI, Mario CONSIGLIO, Luca COSTANTINI, Carlo D’ORIA, Giuliano FERLA, Serenella LUPPARELLI, Mario MONDINO, Mario NAVA, Attilio QUINTIL,I Lucilla RAGNI, Claudio SALVAGNO, Anna VALLA

L’appuntamento artistico-scultoreo annuale all’aperto, giunto alla decima edizione, “La leggerezza della scultura”, si svolge dal 10 ottobre al 20 dicembre 2015 nel Parco dell’Arte a Cerrina. È, così, a disposizione gratuitamente di chiunque voglia usufruirne e per tutto il periodo autunnale, uno spazio naturale che in questa stagione si veste di forme e colori poetici e affascinanti, arricchito da presenze e installazioni che qui diventano vive, vibranti, animate.
L’edizione 2015 de “La leggerezza della Scultura”, progettata dall’I.N.A.C. in collaborazione con l’Université Paul-Valéry, Montpellier III (Francia) e con il Centro di Ricerca Interdisciplinare in Scienze Umane e Sociali di Montpellier (Francia) aderisce all’XI Giornata del Contemporaneo indetta dall’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani (AMACI).
Questa decima edizione è curata da Anselmo Villata e vede esposte le opere di 13 artisti che formano un gruppo eterogeneo per le personalissime espressività e forniscono una visione realistica sull’attualità scultorea, volta a diversi indirizzi. Come consuetudine, non sono stati suggeriti temi per la realizzazione delle opere per la mostra. Forme, materiali, immagini, volumi, derivano dalla cultura individuale e dalla sensibilità di ogni artista e non sono condizionati da alcun elemento contaminante esterno.
Ogni artista, dunque, secondo il proprio linguaggio e la propria creatività, propone un’opera o un’installazione con materiali diversi che vanno dal marmo al bronzo, al legno dipinto, al ferro, alla terracotta fino a materiali di più recenti generazioni e al recupero di materiali dismessi; anche l’iconografia è molto varia e va dal figurativo al geometrico, all’informale, al concettuale.
La mostra è corredata da un volume, collana Arte Visiva – Edizioni Verso l’Arte, di 64 pagine, interamente a colori, su cui sono riprodotte tutte le opere esposte, le biografie degli artisti, i testi critici di Anselmo Villata, curatore della mostra e di Frédérique Malaval, Université Paul-Valéry Montpellier III (Francia), l’introduzione dell’Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea, le presentazioni di Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte e di Aldo Visca, Sindaco di Cerrina.

Apri presentazione in pdf