Critico d'arte – Curatore esterno museo MACA – Acri (Cs)

Presentazione – Sedia Webs

In Rete - Boris BrolloLa sedia WEBS, disegnata dai fratelli Edi e Paolo Ciani nel 2007
e prodotta dal Gruppo Sintesi, ha trovato nell’ambito del design un grande successo.
In occasione del 51° Salone del Mobile, affronta un’altra grande sfida: circa cinquanta artisti, selezionati dal critico Boris Brollo, sono stati invitati a rendere omaggio alla WEBS, proponendo attraverso il loro singolare intervento, un nuovo esempio unico e originale.
Ogni artista ha ricevuto da Sintesi, una WEBS e ogni artista interviene, secondo la propria concezione estetica. Alla luce del concetto “meno funzione più emozione” ne rivedono le proprietà semantiche innestandole su quelle artistiche dando così “all’oggetto sedia” un’altra possibilità di esistenza, da “pezzo unico”.
Risulta chiara la sfida in quanto un oggetto già di per sé definito sul piano della creazione non può che essere accettato o rifiutato dimostrandone tutti i segni di questa antipatia o simpatia in termini estetici che ne rinnovano , o anche, sondano nuove possibilità interpretative disegnando così nuove immagini mentali che solo un’ operazione collettiva può produrre. Come da una recente pubblicità: “ Immagina …. Puoi!”

Oggi la rete, da qui il titolo della mostra IN RETE, come una qualsiasi rete neuronica non risiede più in un’unica centrale bensì raccoglie il contributo di tante centrali organizzate dalla rete medesima che si è estesa e contiene in sé tutte le informazioni necessarie ad una visione globale.

La sedia WEBS si trasforma IN RETE, cosi in un gioco linguistico, molto allusivo e intrigante, diviene il soggetto di questa mostra, e si porrà come in una prestigiosa galleria espositiva, dove l’interpretazione artistica renderà la sedia protagonista delle sue molteplici letture innovative e estetiche.

Webs Q_scheda tecnica della sedia