Critico d'arte – Curatore esterno museo MACA – Acri (Cs)
  • Claudio Polles

Mar 17 – My Venetian Gold

 

IL GAZZETTINO VENEZIA MESTRE

Una Venezia tutta d’oro

nelle visioni di Gianni Fasulo

170222_gazzettino_veneziadoro_bigIn mostra alcune delle opere raccolte dal noto collezionista e mecenate, lavori di artisti di fama tra cui un orologio di César unico al mondo

VENEZIA – Lo Spazio Thetis – Officine Lamieri ospita una mostra speciale “My Venetian Gold. La mia visione del contemporaneo”, ideata dal collezionista veneziano Gianni Fasulo Dalla Venezia; curata da Laura Le Corre.

Il filo conduttore è il vetro e l’oro. Opere di artisti famosi si affiancano a quelle di giovani «artisti che hanno qualcosa da dire e che mi fanno emozionare», racconta Fasulo parlando del tempo in cui aveva una vetreria e lavorava con celebri artisti internazionali. «La mostra vuole anche essere un omaggio a Gianni, un uomo che ha dedicato la sua vita all’arte. Persona eclettica, mecenate, incarna lo spirito dell’antico veneziano: ha creato un filo impalpabile fra tradizione e innovazione», ha spiegato Antonietta Grandesso, architetto, responsabile culturale di Spazio Thetis «uno spazio legato all’amore per Venezia e per l’Arsenale». In mostra, tra l’altro, un tavolo con vetri di Murano di `cotisso’ molato, con zampe di leone in cirmolo ricoperte di foglia d’oro; un’opera che raffigurano Gianni e la moglie come doge e dogaressa; una Chimera con perle di vetro fatte a mano; una gabbia dorata “Volere volare” che propone un messaggio di speranza; fotografie di rifiuti quali sigarette, carta calpestata, oggetti senza valore, che si trasformano in opere d’arte. Atmosfere di un tempo indefinito con supporto di tela vecchia di 200 anni. Un orologio di César, unico al mondo, catalogato e firmato. Gli elementi naturali fermati in colori che si sfumano. “Anime” in rete d’acciaio. Artisti: Luca Alinari, Hermann Amann, Mark Aspinall, César Baldaccini, Muriel Balensi, Enrico Benetta, Luca Bujar, Claudia Buttignol, Bruno Ceccobelli, Luciano Chinese, Ma Desheng, Adrienne Jalbert, Rossella Gilli, Salvi Guidi, Florence Lemiegre, Paola Madormo, Katia Margolis, Shuck One, Eliza Oynus, Novella Papafava, Patricia Pittet, Francois Pohu- Lefevre, Martina Reinhart, Michele Tombolini, Elisabetta Zanutto, Yu Zhao.

Maria Teresa Secondi

Sabato 25.02.2017